Home Blog La seconda fase del funnel marketing: considerazione

La seconda fase del funnel marketing: considerazione

di Micaela

Il funnel marketing è un modello che applicato alla comunicazione digitale sui social media, può aumentare notevolmente, la notorietà, le conversioni e la fidelizzazione dei clienti.

I risultati sono tangibili, ma per garantire che ogni fase sia il più efficace possibile, è necessaria una costante analisi e ottimizzazione.

Quando integriamo le fasi del funnel marketing nella pianificazione dei contenuti per i social media, otteniamo una guida precisa su quale tipo di contenuto produrre, dato che per ogni fase esistono strategie e formati di contenuto specificamente consigliati per il raggiungimento degli obiettivi in termini di consapevolezza, considerazione, vendita e fidelizzazione.

La fase di considerazione è il momento in cui mostrare autorevolezza e conquistare la fiducia degli utenti.

obiettivi della fase di considerazione

Dopo aver attirato l’attenzione del tuo pubblico, è il momento di costruire interesse e far valutare seriamente la tua offerta.

La fase di interesse e valutazione del funnel marketing si focalizza sull’educare i potenziali clienti sui benefici specifici del tuo prodotto o servizio, posizionando il tuo brand come la soluzione ideale.

quali contenuti creare per questa fase

Contenuti approfonditi: crea contenuti che approfondiscano come il tuo prodotto o servizio può risolvere problemi specifici. Questi possono includere case study dettagliati, video dimostrativi, webinar interattivi, e post di blog con analisi approfondite. Ad esempio, se offri una piattaforma di e-learning, potresti condividere success stories di utenti che hanno migliorato significativamente le loro competenze grazie al tuo prodotto.

Interazione e coinvolgimento: utilizza i social media per rispondere alle domande, fornire spiegazioni e interagire con il pubblico. Posta caroselli su Instagram che delineano i passaggi o i benefici del tuo prodotto, stimolando l’interazione con domande o sondaggi nelle stories.

Testimonianze: le recensioni sono fondamentali in questa fase. Condividi feedback reali dei clienti in post dedicati o incorporali nelle infografiche. Mostra al tuo pubblico che persone reali hanno beneficiato del tuo prodotto o servizio.

Contenuti personalizzati: segmenta il tuo pubblico e personalizza i contenuti in base ai loro interessi e comportamenti precedenti.

 

KPI da monitorare

Per valutare il successo in questa fase, monitora:

  • Tasso di Click-Through (CTR): Quante persone cliccano su un link dopo aver visto il tuo contenuto?
  • Tasso di Conversione delle Landing Page: Quante di queste visite si traducono in azioni concrete (es. download di un e-book, iscrizione a un webinar, compilazione di un form di contatto)?
  • Tempo Trascorso sulla Pagina: Quanto tempo gli utenti trascorrono visualizzandoi  tuoi contenuti?
  • Interazioni sui Social Media: Quali contenuti ricevono più interazioni e quali domande o feedback emergono nei commenti?

Strumenti come Google Analytics ti aiuteranno a tracciare il CTR e il tempo trascorso sulla pagina, mentre i social media insights forniranno dati sull’engagement. Piattaforme come Hotjar possono offrire heatmaps e session recordings per comprendere meglio il comportamento degli utenti sulle tue landing pages.

errori da evitare

Concentrare le risorse sulla fase di considerazione del funnel di vendita sui social network richiede una strategia ben calibrata. Tuttavia, alcuni errori comuni possono comprometterne l’efficacia. Ecco i più frequenti:

  • Non disegnare in modo strategico ogni post: ogni contenuto dovrebbe avere uno scopo ben definito che contribuisca alla fase di considerazione, come educare, informare o dimostrare il valore del prodotto/servizio, ma allo stesso tempo lasciare il lettore con la voglia di approfondire e saperne di più.

  • Trascurare la ricerca sui target: non comprendere a fondo le esigenze, i desideri e i punti di dolore del tuo pubblico di riferimento e non fornire quindi contenuti rilevanti per la tua audience

  • Contenuti non ottimizzati per questa fase: ci sono dei formati che meglio di altri si prestano a veicolare contenuti per la fase di considerazione.

  • Mancanza di call-to-action chiara: senza una chiara indicazione su cosa l’utente dovrebbe fare dopo aver consumato il contenuto, si perde l’opportunità di guidarlo ulteriormente nel funnel.

  • Eccessiva promozione diretta: nella fase di considerazione, l’obiettivo è costruire relazioni e fiducia, non vendere.

  • Ignorare l’analisi dei dati: non monitorare le metriche per capire cosa funziona e cosa no impedisce di ottimizzare le strategie.

  • Diventare amici dei follower: offrire troppo supporto gratuito nei DM e non passare mai alla fase di vendita può trasformarvi in una fonte di consigli gratuiti.

  • Sottovalutare l’importanza delle recensioni e dei testimonial: sono fondamentali nella fase di considerazione per rafforzare la credibilità del brand.

Evitare questi errori e implementare una comunicazione attenta e strategica sui social network può notevolmente aumentare l’efficacia della fase di considerazione del funnel di vendita, guidando i potenziali clienti verso la conversione in modo più efficace.

Questa fase si tratta di nutrire il potenziale cliente con informazioni pertinenti e utili, che lo aiutano a capire perché il tuo prodotto o servizio è la scelta giusta. Assicurati che i tuoi contenuti siano mirati e rilevanti, e che rispondano direttamente ai bisogni e alle domande del tuo pubblico. Utilizza i dati raccolti per affinare continuamente la tua strategia e assicurati che ogni contenuto pubblicato spinga il cliente un passo più vicino alla decisione di acquisto.

Micaela Petrilli
Petali Digitali - Strategie e Comunicazione

ti potrebbe interessare...